1. Anima – Vessel

Sentendo l’album di Vessel, Punish, Honey ci si può fare un’idea di quanto scura, inospitale e ostica possa essere questa cittá. Eppure tra le gigantesche colate di cemento del centro sotto forma di parcheggi multipiano e i sobborghi di Easton, qualcuno e’ ancora vivo, non tutto e’ perduto, il cuore batte ancora, con violenza.

2. Astral Weeks – Van Morrison

Certe mattine di settembre Bristol, dal passato industrioso, si risveglia pigrissima e stanca. Non c’e’ nient’altro da fare che sedersi a contemplarla sulle note poetiche di Astral Weeks di Van Morrison.

3. Coronus, the Terminator – Flying Lotus

Che l’unica tappa inglese del tour di Flying Lotus dello scorso anno sia stata alla Colston Hall di Bristol non e’ un caso. Con Thundercat e Justin Brown in super forma ad aprire. “Bristol!Last time I’ve been here you were listening dubstep!” Che e’ il nipote di Alice Coltrane l’abbiamo giá detto?

4. Dream Baby Dream – Neneh Cherry and The Thing

Della playlist apparsa su The wire n. 366  con 15 versioni diverse di Dream Baby Dream non potevamo evitare di scegliere quella di Neneh Cherry, che se si e’ fortunati a Bristol la si può trovare in concerto in un comunissimo lunedí sera di Gennaio. Lo spirito dei Rip, Rig and Panic aleggia tra le vie di Stokes Croft.

5. The End – Sybille Baier

Questa canzone con Bristol non c’entra niente, tant’é che lei e’ tedesca e quest’album é del 2006.
Se l’ascoltassero lo stesso.

6. Forget My Name – Meshell Ndeogecello

Manco la Meshell e’ di Bristol, ma il profondo giro di basso e l’assolo di trombone nel finale fanno di questo un pezzo un dub in piena regola, e qua a Bristol di dub ne sanno qualcosa. La miscela esplosiva di reggae e elettronica, con  il quartiere giamaicano di St. Pauls a un tiro di schioppo da Stokes Croft, ha dato vita al Massive Attack. (ok, l’accanno con le metafore belliche).

7.   It’s not easy -Shackleton

Shackleton invece e’ bristoliano born and bread, (non e’ vero, per quanto ne so uno dei genitori potrebbe essere di Milton Keynes). Che e’ come essere in ciabi per i sassaresi. Un giorno Shackleton l’ho pure sentito, millantare certi parenti di vicino Piazza Tola. Sara’ la linea consanguinea Sassari- Bristol a dare vita a suoni cosí ossessivi e frenetici? 

8. Mersh – Dean Blunt

Anche questo pezzo mischia suoni cupi e andamenti dub, e la rivista bristoliana Crack Magazine ha messo quest’album al primo posto nella classifica del 2014. Esticazzi. Ma il pezzo e’ grrrrrt ace, innit?

9. The Mother Lode – Thom Yorke

Vecchia volpe Thom Yorke, il vizio dell’elettronica non l’ha perso. La sorella del mio coinquilino un giorno a Oxford gli ha servito uno smoothie e non l’ha riconosciuto.

10. My Child, My Chain – Young Echo

Eccolo, il collettivo principe della scena bass di questo lembo d’Inghilterra. Gente capace di passare dal trip-hop piu’ oscuro a Moondog nella stessa serata (we are not playing any techno, if you don’t like Moondog go home). Le loro serate all’Exchange sono di quanto piu’ fumoso e piovoso si possa trovare in citta’. Altro che Tobacco Factory o quei gaggi del Christmas Steps.

11. Rims – Actress

Un altro preso bene é Actress, che sara’ pure di Londra, ma con Ghettoville ci ha azzeccato eccome. Il suo set a Bristol l’anno scorso a quanto pare era una roba…Io me lo son perso perché il giorno dopo dovevo lavorare.

 12. 5785021 – Jessy Lanza

Esempio di un altro set che mi son perso l’anno scorso perché stavo lavorando. Ha aperto per Caribou alla Colston Hall e alla domanda “how was it?” che ho posto alla mia collega qualche giorno dopo, la risposta fu  “Dunno, I was stoned”.

13. Watershed – Mark Hollis

Il Watershed e’ un cinema di Bristol che si trova all’ Harbourside, sul canale. Ogni tanto ci fa i djset Bonobo dopo i film, ma non lo dicono prima. Mark Hollis é un grande.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...