Continuando le riflessioni cominciata con il post su La leggenda di Kaspar Hauser circa lo stato di salute del cinema (italiano e non) in Italia, vorrei spostare l’attenzione su un documentario di qualche anno fa che a quanto mi risulta non è stato distribuito in Italia:
A Wild Combination di Matt Wolf. Il film racconta del violoncellista Arthur Russell, morto di Aids a 40 anni, e della sua musica. Anche questo, come il film di Manuli, ha avuto la decenza di passare in parecchi festival, fra i quali:

Berlin International Film Festival (Panorama) – WORLD PREMIERE
Thessaloniki Documentary Festival, Greece
Sarasota Film Festival, Florida
Buenos Aires Festival Internacional de Cine Independente, Argentina
PDX Fest, Portland – OPENING NIGHT
The Kitchen, New York – WEEKEND TRIBUTE
InsideOut, Toronto
Newport Film Festival, Rhode Island
AFI Silverdocs, Washington D.C.
Sydney Film Festival, Australia
Frameline, San Francisco
Edinburgh Film Festival, Scotland
Walker Art Center, Minneapolis
Karlovy Vary, Czech Republic
Museum of Contemporary Art Miami, Florida
Maine Film Festival, Maine
Outfest, Los Angeles – WINNER: ARTISTIC ACHIEVEMENT
Era New Horizons, Wroclaw, Poland
Gaze Film Festival, Dublin – WINNER: BEST DOCUMENTARY
Melbourne Film Festival, Australia
New Zealand Film Festivals, Aukland + Wellington
San Francisco Film Society, Film + Club
Vancouver Film Festival, Canada
Reykjavik Film Festival, Iceland
Pop Montreal, Canada
Athens Cine, Georgia
Rio Film Festival, Brazil
Oscillations Festival, Belfast
Gene Siskel Film Center – Chicago
Music on Film Festival, Prague
Seattle Lesbian & Gay Film Festival, Washington
Dublin Electronic Arts Festival, Ireland
Istanbul Museum of Modern Art, Turkey
Kino Babylon Mitte, Berlin
In-Edit, Barcelona – WINNER: BEST DOCUMENTARY
International House, Philadelphia
Alamo Drafthouse, Austin
Boston Museum of Fine Art – Boston
Leeds Film Festival, UK
Cleveland Cinematheque
Roxie Theater, San Francisco –
Pittsburgh Filmmakers
Pauze Festival, Utrecht + Gent
CPH:Dox, Denmark
Stockholm Film Festival, Sweden
Oslo Film Festival, Norway
Starz Denver Film Festival, Colorado
ConClub, Rotterdam
Cinema Maldà, Barcelona
Cinema Lux, Lugano, Switzerland
La casa encendida, Madrid
Hong Kong Lesbian and Gay Film Festival
Brighton Film Festival, UK
SMART Cinema – Amsterdam
MoMA, New York –
Clinton St. Theater, Portland –
Cornell Cinema, Ithica
Rooftop Cinema, Melbourne
London Lesbian and Gay Film Festival, UK
Ballroom Marfa, Texas
Urbis, Manchester, UK
Galway Film Festival, Ireland
Downtown Independent, Los Angeles –
Maysles Cinema, New York
Helsinki Film Festival, Finland

Leggendo e ri-leggendo non son riuscito a trovare un festival italiano. Certo, le ragioni per le quali il film non è stato distribuito in Italia possono essere le più disparate. La mia opinione è che forse non c’è abbastanza attenzione, e la maggior parte delle case di distribuzione in questi ultimi anni abbiano puntato su prodotti “più vendibili”.
Ci vuole un paese, diceva Pavese, non foss’altro per il gusto di andarsene via. Io non vedo l’ora di assaporarlo ancora questo gusto. Non foss’altro per godermi del buon cinema. In lingua originale, of course.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...