Mentre si continua a utilizzare lo spazio dei commenti per i regolamenti di conti fra i vari funzionari di partito, nessuno pensa a noi poveri elettori indifesi che ci troveremo da una parte il grande scandalo di una lista che purtroppo usa mezzucci subdoli per far bella figura sottovalutando ancora i cittadini e dall’altra un conflitto d’interessi grande come una casa (bella questa vero?). I veri sconfitti di queste elezioni siamo noi.
Vorrei che la stessa indignazione causata da chi si è permesso di copiare le liste sia sorta anche con chi si permette di candidarsi con un azienda così grossa alle spalle. E’ sempre la stessa triste storia, “ho i soldi cari miei concittadini, comando io”.
Nostro obiettivo sarà quello di dare al territorio un nuovo assetto urbanistico.
Ahhhhhhhh non avevamo dubbi.
Ma d’altronde questa nostra sinistra di Viddalba, cosi’ immobiliare e altezzosa, Vito Ara sindaco se lo merita.
Ben le sta.
W la revolucciòn.

Roberto Oggiano

Annunci

9 pensieri su “La pagliuzza e la trave.

  1. quante belle parole scrivi caro roberto, e pensare che ti ricordavo come un pulcino timido e carino…ora sei un canarino mannaro…!!! dietro il computer, scudo tra te e il mondo reale, è così facile sputare sentenze! Tutti vorremmo lealtà, pace,amore…(ops,sto iniziando a scrivere come te…cioè tutta una serie di luoghi comuni!). Dalle bellissime campagne di Giuncana a giocare tra i prati a pseudo intellettuale che srotola concetti davanti ad uno schermo… che triste sorte non avere un posto nel mondo al di là della sedia su cui stai seduto a scrivere a Torino. Ma se proprio l’intellettuale alternativo e non spicciolo vuoi fare, dovresti almeno essere al di sopra delle parti ( o ti scrivo super partes, che mi fa più vicina al tuo rango), indipendente, originale… per quanto la tua sintassi sia apprezzabile non leggo che un cumulo di ovvietà che ragazzini della tua stessa età scrivono ogni giorno magari non così correttamente come le scrivi tu… Mah.. mi sa che mi riguardo “Un sacco bello” di Verdone anzichè leggere i tuoi scleri…Non ti offendere, perchè non sai quanto tu mi sia simpatico; solo per questo ti dedico del tempo…però sei ingiusto quando attacchi in maniera così personale Vito Ara ,che può avere mille difetti ma che mentre tu nella tua camera studiavi per diventare ciò che ora sei( a proposito cosa sei?)si alzava le maniche a lavorare seriamente e portare la pagnotta a casa, che da zero è diventato qualcuno, e i soldi li ha guadagnati con l’onestà e la fatica e non si è costruito campi da tennis con i soldi pubblici… Ciao Roberto in bocca al lupo per tutti i tuoi sogni, so che anche tu come Vito ce la farai

  2. Tu parli di conflitto di interessi di Vito. Vero potrebbero esserci per come la pensi tu, ma ti assicuro non ne ha bisogno. Però non ho mai visto una riflessione su quelli dell’altro candidato a Sindaco, e non è che perchè uno non fà l’imprenditore non possa averne, ti basta vedere chi ci lavora in comune. Passiamo ad altro: mi ricordo una splendida frase di Vito, quando ero piccolo mentre i miei amici guardavano la partita in macchina, io giravo cu lu pistazzu in manu per venderlo, quando i miei amici guardavano la festa, io giravo sempre cu lu pistazzu in manu, poi ho deciso che non volevo fare quello da grande. Con impegno sacrifici e schiaffi in faccia, come quelli che gli riservi tu gratuitamente ce l’ha fatta. E’ diventato un imprenditore di successo, assieme al fratello, e questo senza aver ereditato nessuna ditta, nessuna azzienda. La Ara costruzioni nasce dal niente. Credo che Vito meriti le tue scuse, ma conoscendo te non arriveranno e conoscendo lui vive lo stesso. Pulisciti la bocca qualche volta, e pensa che mentre tu come me mi alzavo alle 8 e andavo a Tempio, lui si alzava alle 6 e andava a CARRARE CANTONI,…. Occhi roberto così non arrivi da nessuna parte. Sia chiaro niente di personale con Tino, che conosco benissimo e personalmente non ho niente da dire sulla sua persona

  3. No non è una minaccia è un consiglio che mi ha dato mio padre. Screditando gli altri non si arriva da nessuna parte. E’ un piacere vedere che ti limini a dare delle risposte così sintetiche e poco chiare. Nel mio post c’era ben altro

  4. Credo di essere stato abbastanza chiaro: Il Vito Ara impresario chiederà al Vito Ara sindaco le autorizzazioni a costruire e il Vito Ara sindaco non dirà certamente di no. Quindi il problema non è Vito Ara in sè, ma la sua eventuale carica di sindaco. Avete capito? Faccio un disegno?
    Riguardo al fatto di “carrare cantoni” la cosa non mi tange perchè credo che ciò che faccio abbia pari dignità di uno che si alza presto per andare a lavorare.
    E’ inutile che continuate a raccontarmi che Vito prima vendeva pistazzu. Mi sembra la stessa storia di un tale che prima cantava sulle navi da crociera. Quindi dovreste spiegarlo ai vostri elettori che il conflitto di interessi non c’è.

  5. Robi sei zappendi a moddu. Chi ci lavora in comune?????????????????????? rispondi….. Chi prende gli appalti pubblici a viddalba tramite trattativa privata?(Legale ovviamente). Loro che si considerano i santi……
    Ti ricordo che esiste una commissione edlizia, ti ricordo che un autorizzazione si firma solo può essere firmata altrimenti le porte della prigione sono aperte. Fidati non è così facile…… POTRANNO FARSI MILIONI DI DOCCE MA RIMARRANO PER SEMPRE SPORCHI

  6. ciao roberto , smettila di giocale col pc , ti consiglio di andare a studiare se vuoi arrivare a qualcosa,sono sicuro che qualcuno sa che a torino ci stai per studiare e non per cazzeggiare,comunque mi sei simpatico ,e ti aspetto a viddalba per un caffe quando vieni in vacanza,
    un abbraccio
    dimenticavo…….. se continui cosi,diventerai l’EMILIO FEDE DELLA SINISTRA………

  7. Ma non sarebbe molto più carino se ci si firmasse tutti?
    Inoltre non ci vedo niente di assurdo nel pretendere molto da un comune come Viddalba, non vedo perchè ci si debba accontentare. Non mi sembra che Roberto stia facendo populismo, anzi le sue proposte e critiche sono molto pertinenti. Tanto che basta spostarsi di pochi chilometri e si trova un esempio (Bortigiadas) che è vicinissimo a quello di cui parla.
    Eppoi che argomentazioni sono le vostre? Eh eh Roberto, tu sei di Giuncana eh, ricordati da dove vieni, no fa lu togu scriendi bè! Ma non eravamo tutti d’accordo col fatto che anche partendo dal basso (che poi Giuncana è anche più in alto eh) si può arrivare lontano? Mah… mi sembra che il dibattito politico stia un po’ scadendo in attacchi personali. Non è forse meglio concentrarsi sulle osservazioni fatte sul programma elettorale di Viddalba cresce? O sul simpaticissimo episodio di copiatura? (“ci siamo rifatti al programma elettorale di Nicolosi di proposito e senza nasconderci” ma fatemi il piacere! Casualmente il comune vicinissimo alla situazione viddalbese era il primo risultato nelle ricerche su Google?)
    Sono sempre stata più che sfiduciata nei confronti della politica viddalbese di entrambi gli schieramenti. Stavo iniziando a ricredermi grazie a questo blog e, in parte, a Facebook, ma mi sono evidentemente sbagliata.
    Credo siate confusi riguardo la concezione di democrazia e di libero pensiero. Roberto è un cittadino e come tale ha il diritto di esprimersi! Non possiamo neanche dire la nostra? Ricordate che siamo noi a mettervi su quella poltrona.
    Detto questo, vi ricordo una cosa che forse vi è sfuggita: l’aeroporto a Giuncana! Era l’unica precisazione che mancava in un dibattito così intelligente.
    Per il resto, w la revoluciòn eccommu… ma solu in Juncana!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...