Prima uscita live dei Train to Roots col nuovo acquisto, il cantante Rootsman I che contribuisce al cambio di rotta della formazione sassarese. Il treno è decisamente orientato verso la Giamaica, e abbandona così le sonorità inglesi degli anni ’60 e ’70 che hanno caratterizzato il loro primo album Train To Roots (2005). E che il ritmo sia cambiato si capisce dai numerosi pezzi suonati sul palco, simili ai reggaeton caraibici, e dalla voce possente di Rootsman I che scandisce le parole di “It ‘s not a crime” nuovo singolo composto per sostenere la causa del Rototom chiuso dai soliti politici in quel di Osoppo. La band nell’ occasione della serata milanese è orfana del chitarrista Jambo Bolelli e del percussionista Michele Rum, e ciò si ripercuote nella scaletta: più ritmica e movimentata. Si passa da “Closer to you” a “Sun from the ghetto” fino agli inni di Bujumannu dedicati alla Sardegna: “Impari a mie” e “Sardegna” che scaldano il pubblico presente. Personalmente mi rammarico del fatto che abbiano scelto per i lavori futuri un suono giamaicano più festoso e meno meditativo. L’innesto del nuovo singer, che già aveva collaborato in passato con la band, apporta una nuova vitalità al gruppo che  ha scelto la via dell’ innovazione e del rinnovamento a discapito della ripetizione di una formula ben collaudata e niente affatto obsoleta come quella che li ha visti nascere. Sarà il mio carattere nostalgico o semplicemente il mio gusto personale ma le melodie dell’album di esordio sono il punto più alto toccato da Papantò e company. Ci si trova una raffinatezza, un suono più dolce e meno aggressivo, un magia e un esoterismo (the vodoo we do) che  non trovano più posto nei brani recenti, nonostante siano farciti di eccellenti collaborazioni che hanno elevato ed evoluto la qualità del suono e della consapevolezza raggiunta dai nostri. Speriamo che il treno continui a viaggiare e che da isola a isola (Giamaica o Inghilterra non è importante) continui a portare il suo messaggio di tolleranza e amore.

Roberto Oggiano

Annunci

Un pensiero su “Train To Roots live @ Magnolia – Milano 13/02/2010

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...