Ieri mattina  mi sono “riposato” e di pomeriggio sono andato a vedere “Johnny Guitar” di Nicolas Ray; un western degli anni 50 con i colori brillanti che racconta storie di banditi e sparatorie, condite da storie d’amore. La colonna sonora è molto pomposa e il finale è in grande stile, con la coppia di ex-amanti che i rimette assieme pronta a partire per un lungo viaggio. Secondo film e secondo capitolo della trilogia Pusher di Nicolas Winding Refn: Pusher II. Molto meno crudo delle altre pellicole di Refn viste fin’ ora, racconta la storia di Tonny (uno dei protagonisti di Pusher) che appena uscito da prigione deve pensare a un bambino nato “accidentalmente”, un padre boss della droga e un pappone che lo porta in mezzo ai guai. Il tutto innaffiato da forti dosi di cocaina ed eroina su per il naso, dritte a ottenebrare il cervello.

Roberto Oggiano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...