“Caro Babbo! Dio mio, quanto mi sono seccata! Ho ricevuto poco fa da Grunlich la lettera allegata e l’anello, e poichè la testa mi duole dall’agitazione non so fare niente di meglio che mandare l’una e l’altro a te. Gr. non vuole assolutamente comprendermi e ciò che dice così poeticamente della ‘promessa’ non corrisponde affatto alla verità, e perciò ti prego vivamente di fargli capire che adesso sono mille volte meno che sei settimane fa in grado di dargli il mio si per tutta la vita; pregalo di lasciarmi finalmente in pace: si rende ridicolo. A te carissimo babbo, posso ben dire che sono legata diversamente a una persona che mi ama e che io amo in misura indicibile. Oh babbo, potrei scrivere fogli e fogli su questo argomento. Parlo di Morten Schwarzkpof il quale diventerà medico, e appena avrà conseguito  la laurea verrà a chiedere la mia mano. So benissimo che la consuetudine vuole che io sposi un commerciante, ma Morten appartiene precisamente a quell’altra categoria di persone cospicue, agli intellettuali. Non è ricco, e so che ciò ha importanza per te e per la mamma, ma devo dirti, caro babbo, per quanto io sia più giovane, e più d’uno lo avrà imparato dalla vita, che la ricchezza da sola non sempre rende felici. Con mille baci sono la tua figlia devota. ”

Thomas Mann

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...